CRIF Ratings risolve il credit watch su Industrial S.p.A. con la conferma del rating emitente “BB”. L’outlook è “Stabile”.

CRIF Ratings (“Agenzia”) ha risolto il “Credit Watch Evolving” confermando il rating emittente di lungo termine “BB” a Industrial S.p.A. (“Società” o “Entità Valutata”) e assegnando un outlook “Stabile”.

La risoluzione del Credit Watch fa seguito all’approvazione del bilancio consolidato della Società al 31/12/2018 e relativa certificazione da parte della società di revisione, avvenuta oltre i termini previsti dalla legge per via del ritardo nell’approvazione del bilancio della principale controllata SERI Industrial SpA che si è riflesso a cascata sull’Entità Valutata. Tramite SERI Industrial, quotata sul Mercato Telematico Azionario gestito da Borsa Italiana SpA, l’Entità Valutata controlla l’omonimo gruppo di imprese attive nella filiera produttiva degli accumulatori elettrici e nello stampaggio di materie plastiche (“Gruppo”), che ha realizzato un fatturato consolidato di EUR 150m e ricavi totali di EUR 164m nel 2018 (vs EUR 155m ed EUR 162m rispettivamente nel 2017).

L'Entità Valutata svolge una attività di holding di partecipazioni e pertanto l'analisi di rating è basata sul perimetro di consolidamento della stessa, includendo anche i risultati di Seri Industrial SpA.

La conferma del rating riflette la razionalizzazione della struttura di Gruppo che avrà impatti positivi sulla profittabilità oltre all’imminente completamento degli investimenti nel Progetto Litio, con i primi effetti a conto economico previsti nel 2020. Alla luce di ciò, l’Agenzia si attende a partire dal 2020 una significativa crescita dell’EBITDA rispetto all’attuale livello di c. EUR 19m (pressoché stabile in valore assoluto nell’ultimo triennio), che sosterrà una rapida riduzione del rapporto debito netto / EBITDA entro la soglia dl 3x, dopo l’incremento intorno a 4x nel biennio 2018-2019 da 3,1x nel 2017 per effetto dell’accensione di nuovo debito per il finanziamento del Progetto Litio. CRIF Ratings considera sostenibile il livello di leva per la classe di rating assegnata alla luce di un’adeguata struttura del capitale, con debito prevalentemente a lungo termine in parte ancora da erogare a supporto degli investimenti, e disponibilità liquide ed equivalenti esistenti a fine 2018 sufficienti a garantire adeguata copertura dei rimborsi previsti tra il 2019 e il 2020 (c. EUR 22m nel complesso) mitigando il rischio di rifinanziamento legato alla scadenza del prestito obbligazionario (in più tranche tra il 2020 e il 2022). Si precisa che alla data attuale sono stati regolarmente rimborsate le due rate capitale del prestito previste per il 2019 (febbraio e agosto) pari a EUR 10m in totale.

Il rating riflette inoltre un profilo di business caratterizzato da un rischio medio, supportato dall’integrazione verticale nella filiera degli accumulatori elettrici e buon posizionamento in una nicchia di mercato che garantiscono una profittabilità in linea con quella di grandi produttori nonostante le dimensioni contenute oltre a mitigare l’esposizione alla fluttuazione dei prezzi delle materie prime. A ciò si aggiunge una soddisfacente diversificazione dei ricavi sia per aree geografiche sia per clientela/linee di business, che garantisce una maggiore resilienza all’andamento dei cicli economici nei vari mercati di sbocco.

L’outlook è Stabile alla luce delle aspettative di CRIF Ratings circa il mantenimento da parte del Gruppo di metriche del credito coerenti con l’attuale classe di rating nei prossimi 18-24 mesi. Le aspettative sono supportate soprattutto da un contesto favorevole in relazione al mercato delle batterie al litio. Lo scenario di rating, tuttavia, non include la realizzazione di nuove operazioni straordinarie e/o l’esecuzione di progetti non previsti dall’ultimo piano industriale approvato.

 

Rating Sensitivities

Trigger Positivi - Eventi futuri che potrebbero incidere positivamente sul rating e/o sull'outlook:

  • Debito netto / EBITDA < 2,5x su base stabile;
  • EBITDA / Interessi netti > 6,0x su base stabile;
  • Cassa / Debito finanziario a breve termine > 100% su base stabile.

Trigger Negativi - Eventi futuri che potrebbero incidere negativamente sul rating e/o sull'outlook:

  • Debito netto / EBITDA > 3,5x su base stabile;
  • EBITDA / Interessi netti < 3,5x su base stabile;
  • Cassa / Debito finanziario a breve termine < 50% su base stabile.

 

Profilo della Società

Industrial S.p.A., con sede a San Potito Sannitico (CE), è stata costituita nel 2015 con il fine di separare le attività industriali da quelle relative al settore immobiliare e delle energie rinnovabili di proprietà di SERI S.p.A., holding della famiglia Civitillo. L’ing. Vittorio Civitillo, azionista di maggioranza di SERI, è Amministratore Unico dell’Entità Valutata e Amministratore Delegato della controllata SERI Industrial S.p.A., attiva nel settore degli accumulatori elettrici. Quest’ultima è una società quotata alla Borsa di Milano con una capitalizzazione di mercato pari a EUR 80,3m al 13/12/2019. Il capitale sociale di SERI Industrial risulta così suddiviso (struttura azionaria alla data di chiusura dell’ultimo bilancio):

  • Industrial S.p.A. – 65,6%
  • Neuberger Berman – 19,5%
  • City Financial Investment – 5,4%
  • Flottante – 9,6%

 

Per maggiori informazioni si rimanda al Rating Update.

 

Informazioni legali e regolamentari

Informazioni da fornire ai sensi del Regolamento (CE) n. 1060/2009 sulle Agenzie di Rating del Credito e successivi aggiornamenti

Tipologia di Rating del Credito

Il rating è stato sollecitato dall’Entità Valutata o da un Terzo Collegato pertanto CRIF Ratings ha percepito un compenso a fronte dell’esercizio analitico effettuato.

Responsabilità

CRIF Ratings S.r.l. con sede legale in Via M. Fantin 1/3, 40131 Bologna (Italia)

 

Analista Principale: Christian De Rose, Associate

Responsabile dell’approvazione del rating: Simone Mirani, Presidente del Comitato di Rating

Storia del rating

Data di prima emissione 19/06/2015

Data di ultimo aggiornamento 19/12/2019

Lista della azioni di rating (https://www.crifratings.com/lista-rating/industrial-spa/)

Metodologia, categoria di rating e tassi storici di default

Informazioni metodologiche usate per il rating, compresa la definizione della categoria di rating e la definizione di default, sono disponibili nel documento Corporate Rating Methodology del 21/06/2019 (https://www.crifratings.com/metodologia/). Informazioni relative ai tassi storici di default e loro interpretazione sono consultabili sul sito del CEREP (https://cerep.esma.europa.eu/).

CRIF Ratings precisa che l’outlook indica la più probabile direzione del rating su un orizzonte temporale di 12-24 mesi.

Comunicazione del rating all’Entità Valutata prima della diffusione

Prima della diffusione, all’Entità Valutata è stata fornita l’opportunità di esaminare il rating e i rating drivers, includendo le principali ipotesi su cui il rating e l’outlook si basano. All’Entità Valutata sono state fornite 24 ore – giornata lavorativa piena - per poter segnalare eventuali errori materiali o appellarsi alla decisione del rating, fornendo ulteriori nuove informazioni a supporto della valutazione.

A seguito della comunicazione, il rating e l’outlook non sono stati modificati.

Conflitto di Interesse

L’azione di rating elaborata da CRIF Ratings è stata eseguita in modo indipendente. CRIF Ratings non ha rilevato sulla base delle proprie procedure nessun conflitto di interesse. Gli analisti, membri del comitato di rating coinvolti nel processo, gli azionisti di CRIF Ratings e coloro che sono in grado di esercitare un’influenza significativa sulle attività economiche dell’agenzia non hanno alcun conflitto d’interesse verso la Entità Richiedente/Terzo collegato e/o l’Entità Valutata. Qualora si rilevasse in futuro un potenziale conflitto di interesse in relazione ai soggetti sopra riportati, CRIF Ratings procede a dare opportuna informazione e se necessario a ritirare il rating.

Fonti informative consultate

Bilanci individuale e consolidato dell’Entità Valutata al 31/12/2018, informazioni pubblicamente disponibili sul sito web di SERI Industrial S.p.A. (principale società controllata dall’Entità Valutata), interviste con il management dell’Entità Valutata, altra documentazione confidenziali fornite dal management dell’Entità Valutata, fonte pubblica e proprietaria.

 

CRIF Ratings considera soddisfacente la qualità delle informazioni disponibili sulla Entità Valutata. CRIF Ratings non è tuttavia responsabile della veridicità delle stesse e non svolge attività di audit sulle informazioni esaminate.

Servizi forniti all’Entità Richiedente da CRIF Ratings, D4V Services e CRIF S.p.A.

L’Entità Richiedente non ha ricevuto, direttamente e/o mediante uno dei suoi azionisti, le sue controllate o collegate, altri servizi da CRIF Ratings e/o servizi di D4V Services e/o servizi di CRIF S.p.A.. Il legame di partecipazione deve essere esercitato per una quota diretta superiore al 20%.

Leggi il rating summary

Disclaimer

Il rating è una opinione indipendente fornita da CRIF Ratings S.r.l. (‘CRIF Ratings’) sul merito di credito dell’Entità Valutata e non rappresenta necessariamente una previsione di risultati futuri. I rating report, le azioni di rating e le altre informazioni rilevanti sono fornite “as is” cioè senza garanzia di alcun tipo. CRIF Ratings adotta tutte le misure necessarie a rilasciare rating basati su informazioni che considera complete e affidabili; ciò nonostante, CRIF Ratings non è responsabile dell’accuratezza delle informazioni utilizzate per assegnare il rating e non svolge attività di audit su tali informazioni. Le azioni di rating sono effettuate sulla base delle linee guida metodologiche definite da CRIF Ratings. CRIF Ratings si riserva il diritto di aggiornare o ritirare i rating in qualsiasi momento in accordo alle metodologie e processi interni. Il rating non costituisce una raccomandazione ad acquistare, vendere o mantenere titoli o altri strumenti finanziari emessi dall’Entità Valutata. I rating emessi da CRIF Ratings non sostituiscono l’esercizio di un giudizio indipendente e le valutazioni personali che devono essere effettuate da una qualsiasi terza parte. In nessuna circostanza CRIF Ratings, i suoi dipendenti, dirigenti e persone coinvolte nell’attività di rating possono essere ritenute responsabili nei confronti di una terza parte in conseguenza di qualsiasi danno e/o onere diretto o indiretto, incidentale o consequenziale, derivante dall’uso del rating emesso da CRIF Ratings.