Cosa analizza

L’analisi di CRIF Ratings copre sia i risultati finanziari storici che prospettici in modo da valutare le performance economiche su un ciclo economico completo. Questo approccio è necessario in particolare per i settori che presentano intrinseche caratteristiche di volatilità. Le principali aree di indagine sono:

Business Risk

CRIF Ratings analizza i fondamentali del settore in cui l’Entità Valutata opera, considerando le specifiche dinamiche settoriali, i rischi intrinseci e i punti di forza e di debolezza. Inoltre, l’analisi dell’Agenzia si focalizza sui vantaggi e svantaggi derivanti dal posizionamento competitivo della società a confronto con i principali concorrenti, comparando ad esempio le dimensioni e la diversificazione geografica e di business. Oltre a ciò viene valutato il rischio paese in quanto quest’ultimo potrebbe avere un impatto, anche significativo, sul rating in presenza ad esempio di un contesto socioeconomico instabile o di altri eventi che potrebbero ripercuotersi sull’attività dell’Entità Valutata.

Financial Risk

Il profilo di finanziario di una società riflette la sua capacità di onorare le proprie obbligazioni finanziarie attraverso l’autonoma generazione di flussi di cassa e/o con il supporto di fonti finanziarie esterne. L’analisi del rischio si concentra sulle metriche creditizie, sulla struttura finanziaria, sulla capacità di indebitamento e sulla politica finanziaria. L’accesso ai mercati dei capitali, il profilo di liquidità e la flessibilità finanziaria sono aspetti fondamentali per la valutazione del profilo finanziario di una società.

Assetti proprietari e Corporate Governance

La valutazione degli assetti proprietari viene condotta attraverso l’analisi della struttura azionaria. Il focus è posto sul grado e sul tipo di influenza tra l’Entita Valutata e la/e sua/e controllante/i. Nella valutazione della corporate governance l’Agenzia indaga aspetti quali la presenza di membri indipendenti all’interno del CdA, l’esperienza del management, la qualità, integrità e tempestività delle informazioni finanziarie, l’informativa sulle operazioni con parti correlate e la rilevanza di queste ultime. Le valutazioni relative alla corporate governance possono avere un impatto sul rating nella misura in cui emergano criticità tali da potenzialmente indebolire o compromettere la capacità della società di far fronte il proprio debito.

Analisi dei benchmark

Il merito di credito di una società viene valutato in comparazione con società simili o concorrenti, al fine di assicurarne la coerenza all’interno del settore e del portafoglio dell’Agenzia. L’analisi comparativa contempla sia dati qualitativi (profilo di business) che quantitativi (profilo finanziario).​

Richiedi maggiori informazioni sul rating