Cos’è il rating?

Il rating è un’opinione di credito indipendente dell'agenzia. Le principali tipologie sono due:

  • Rating Emittente, cioè il rating assegnato all'impresa. Esprime l’opinione dell'agenzia sulla capacità prospettica del soggetto di onorare pienamente ed in modo puntuale le proprie obbligazioni finanziarie.
  • Rating Emissione, cioè il rating assegnato a un’obbligazione finanziaria. Esprime l’opinione dell’agenzia sul grado di probabilità che il titolo emesso, o da emettersi, sia integralmente e puntualmente rimborsato a scadenza; è, inoltre, corredato dalle stime di recupero del credito che descrivono le differenti prospettive di recupero di un determinato strumento di debito in caso di default dell’emittente.

I rating Emittente ed Emissione possono essere:

  • di lungo termine, che esprime l’opinione dell'agenzia sul rischio di default di un emittente o di uno strumento di debito entro i 3-5 anni successivi. Il rating di lungo termine è accompagnato dall'Outlook che fornisce un’indicazione circa la possibile evoluzione del rating nei successivi 12-24 mesi. L’Outlook può essere Positivo, Stabile, Negativo o In Evoluzione. L’Outlook riflette le principali dinamiche finanziarie e di settore che a tendere potrebbero comportare un cambiamento del rating.
  • di breve termine, che esprime l’opinione dell'agenzia sul rischio di default di un emittente entro i 12 mesi successivi o di uno strumento di debito avente durata non superiore a 12 mesi.

Infine, i rating finora descritti possono essere:

  • Solicited, cioè richiesti e pagati dall’impresa da valutare. I rating solicited sono consegnato in forma privata e confidenziale, e possono essere trasformati in rating pubblici su richiesta dell’impresa stessa.
  • Unsolicited, cioè richiesti e pagati da un soggetto terzo rispetto all’impresa da valutare. Essi sono consegnati in forma privata e confidenziale al richiedente e comunicati preventivamente all’impresa valutata. I rating unsolicited possono anche essere emessi su iniziativa propria dell’Agenzia, in conformità al Regolamento europeo vigente.
Richiedi maggiori informazioni