I fattori chiave per sopravvivere alla crisi e cavalcare la ripresa: i risultati di una ricerca sulle prime cinquecento imprese della provincia di Bologna

Trasformazioni tecnologico-strutturali, investimenti in ricerca & sviluppo e rafforzamento dimensionale sono stati i fattori chiave alla base del successo delle imprese che hanno superato indenni la crisi e che cavalcano l’attuale ripresa economica. E’ questo quello che emerge da una ricerca condotta da Crif Ratings e Nomisma sulle imprese della provincia di Bologna che sarà presentata oggi all’evento Top500 Bologna.

L’analisi ha fotografato un campione di cinquecento imprese al 2006, quindi pre-crisi, al 2011 ed infine al 2016. Le variabili osservate, oltre ai ricavi, sono state la marginalità, il livello tecnologico e gli investimenti in ricerca e sviluppo. I risultati dimostrano che la crisi è stata selettiva e la ripresa lo è stata ancor di più. Le imprese migliori del campione, le Top50 e le Top20, e le imprese collocate nel livello ad alta tecnologia indipendentemente dalla loro posizione nelle Top500 anche durante la crisi erano in controtendenza. Queste imprese si sono rafforzate durante la crisi per trainare con vigore la ripresa (2011-2016) accrescendo così il divario tra le grandi e le piccole imprese e tra quelle situate nel livello tecnologico alto rispetto a quelle meno tecnologiche.

Analisti

Lucio Poma
lucio.poma@nomisma.it

Francesca Fraulo
f.fraulo@crif.com

Leggi tutto il comunicato