Perchè la Francia è campione del mondo (e noi l'avevamo previsto)?

Anche il Belgio era un candidato forte

Il 13 giugno 2018, a poche ore del fischio d’inizio del primo Campionato del Mondo celebrato in Russia, CRIF Ratings (CRIF) ha pubblicato il suo rapporto sui Mondiali 2018 annunciando: ‘Le squadre  francofone favorite secondo il CRIF World Cup score’. Secondo l’analisi di CRIF esistono argomentazioni macroeconomiche e finanziarie secondo cui le nazionali di Francia e Belgio avevano le maggiori probabilità di alzare il trofeo. Conclusione che era in forte contrasto con quello che erano le aspettative dei bookmaker che vedevano la Germania, campione in carica, ed il possente Brasile quali principali candidati alla vittoria del mondiale Russia 2018.

Oggi, dopo un’esaltante finale, CRIF affina la chiave di lettura dell’esercizio, aggiornando lo scoring minimo per entrare tra i favoriti, che alla luce dei risultati sarà almeno di 85 punti (su 100). Otto degli ultimi dieci vincitori della Coppa del Mondo (Francia inclusa) riportano 85 punti o più, secondo il modello di previsione.

‘Alla luce dei risultati emersi dalla manifestazione, possiamo ritenerci soddisfatti, non solo della performance del modello in generale, ma anche della sua precisione nel formulare una previsione” – sostiene Borja Monforte, Responsabile della Divisione Internazionale di CRIF Ratings. CRIF Ratings ha analizzato gli ultimi 9 Campionati del Mondo creando il cosiddetto “Profilo del Campione” (Champions’ Profile) basato su quattro variabili chiave di natura sia economica che sportiva. “Probabilmente il successo del modello poggia sulla scelta di favorire un approccio più semplice e pragmatico a discapito di presupposti più complessi” conclude Monforte.

La Francia (90 punti) ha vinto contro la Croazia (38 punti) mentre il Belgio (90 punti) ha battuto l’Inghilterra (53 punti) nello scontro per il terzo posto. Francia e Belgio hanno ottenuto punti in tutte le variabili rilevanti ad eccezione di quella relativa al tasso di crescita medio del PIL (su base decennale). In questo caso i francesi hanno segnato -0,1% a fronte della crescita dello 0,7% mostrata dal Belgio, valori questi che riflettono la crisi economica che ha colpito l’Europa nel periodo 2009-2012.

CRIF Ratings ha provveduto ad aggiornare il suo Champions’ Profile tenendo conto del risultato appena ottenuto dalla Francia. Secondo il nostro modello, il team prossimo Campione del Mondo avrà le seguenti caratteristiche*:

  • Ranking FIFA compreso tra il 1° e 9° posto (non modificato)
  • Età Media della squadra: compresa tra 25,8 anni e 27,6 anni (non modificato)
  • Posizione in termini di PIL pro capite: compreso tra il 13° e 53° posto (prima tra il 13° e 55°)
  • Tasso di Crescita medio del PIL (su base decennale) compreso tra lo 0,7% e 3,1% (prima tra 1.1% e 3.1%).

Contatti

Borja Monforte, Director- Corporate Ratings
Head of International Operations
Tel: + 34. 93.122.36.90
E-mail: b.monforte@crif.com

Ricardo Aceves, Rating Specialist- Corporate Ratings
E-mail: r.acevesmorales@crif.com

 

*Valori in parentesi riflettono lo scoring prima della conclusione del torneo.